The photo exhibition The photo exhibition

Mu Mac

Otto fotografi sono stati chiamati a interpretare il marchio FAEMA nel mondo e a celebrare la grande tradizione italiana dell’espresso rinomato a ogni latitudine. Inizia così un racconto tra i rumori e le atmosfere dei bar di New York, Sydney, Stoccolma, Londra, Shanghai, Roma, Milano -e non solo- scandito da otto personalissimi stili e linguaggi per “Express your art”, incipit del nuovo mood FAEMA, trasformato da questa mostra nella pura arte della fotografia.

30 maggio 2016 - 30 aprile 2017 | orari: da martedì a venerdì: 10.30 - 17.00 | su prenotazione a mumac@gruppocimbali.com | Aperture straordinarie serali e nei weekend: consultare il sito mumac.it​, e dal 5 al 14 giugno 2017 al Photofestival: SCOPRI

 
  • E71 | Maurizio Galimberti
  • Roma | Beatrice Speranza
  • Londra | Amedeo Novelli
  • New York | Alfredo Bini
  • Shanghai | Francesco Di Maio
  • Coffee reportage Sydney | Sam Harris
  • Stoccolma | Matteo Valle
  • Coffee reportage Italy | Giulio Di Meo
E71
E71
e71
MAURIZIO Galimberti
ha scomposto la nuova Faema E71 creando alcuni dei suoi celebri mosaici dadaisti. Utilizzando la sua inseparabile Polaroid, il maestro è come se guardasse oggetti e volumi come nessun altro è capace di fare: li seziona, ne avverte rumori e movimenti, e dalle sue scomposizioni gli oggetti ci ritornano con nuovi significati.
Roma
Roma
Rome
Beatrice Speranza

ha ricamato sopra le sue opere unendo il suo senso per la composizione all’intervento artistico fatto con ago e filo. Sono intuizioni, le sue, che si traducono in delicati segni rossi posizionati in punti strategici quasi a voler guidare il nostro sguardo sulle cose fondamentali per le emozioni.

Londra
Londra
Londra
Amedeo Novelli
si concentra sulla perfezione, catalizzando l’attenzione sui suoi soggetti e mettendo in rilievo la tecnologia, la qualità e le linee.
New York
New York
New York
Alfredo Bini
ha interpretato la frenesia della vita newyorkese, contrapponendo al fuori caotico della città un dentro (il bar) fatto di pause silenti e meditative.
Shanghai
Shanghai
Shanghai
Francesco Di Maio
ha giocato con la tecnologia digitale e analogica, dando un valore al tempo, ma anche riproponendo la tradizione, giocando magistralmente con la fotografia analogica e la pellicola che si trasformano in opere uniche.
Sydney 
Sydney 
Sydney
Sam Harris
ha guardato l’infinito del mare australiano a fare da cornice a luoghi quasi onirici, restituendoci istanti universali. Come è nel suo stile intimista, come fa quando ritrae i momenti personali della sua famiglia che racconta nei libri che vende in tutto il mondo, si è lasciato ispirare dai colori e dalle sensazioni che ogni location gli suscitavano, trasportando sul posto anche noi spettatori.
Stoccolma
Stoccolma
Stoccolma
Matteo Valle
ha respirato l’aria tipica del nord Europa rapportandosi alla macchina per espresso come se fosse una modella e concentrandosi sulla bellezza e su immagini di dettaglio.
Italia
Italia
Italia
Giulio Di Meo
ha girato la Penisola raccontandoci la sua esperienza attraverso le molte soste da nord a sud. Come fa nei suoi reportage in tutto il mondo, coi suoi scatti in bianco e nero carichi di dettagli e aspettative, punta l’obiettivo sulle persone, sui gesti e sull'abitudine più cara agli italiani: il caffè al bar.